Bilancio sociale di missione 2019
15 Giugno 2020
Incontri di gruppo online sui mesi di lockdown
17 Giugno 2020

Livia Cadei, presidente Felceaf dal 30 ottobre 2019, ha letto il bilancio sociale di Fondazione Guzzetti e ha deciso di valorizzarlo, mettendo in luce alcuni aspetti chiave:

“Il bilancio sociale, “strumento di accountability, cioè di rendicontazione delle responsabilità, dei comportamenti e dei risultati sociali, ambientali ed economici delle attività svolte da un’organizzazione”, (D.L. n. 112/2017) è sempre più considerato come uno strumento efficace per rendicontare e comunicare il lavoro svolto da un’organizzazione.

La presentazione delle attività realizzate dalla Fondazione G.B. Guzzetti, a partire dall’attenzione alla storia per fare memoria di sé e posizionare la propria identità nella comunità di riferimento, alla mission per indicare la direzione di impegno e per ripercorrere i principi guida, aiuta i soggetti interessati a fruire la rappresentazione del rapporto tra i fini statutari e le attività svolte per il loro perseguimento.

Infatti se, attraverso il processo di rendicontazione, le informazioni economico finanziarie costituiscono un riferimento importante per la valutazione dell’impatto delle performance realizzate, la capacità informativa del presente bilancio sociale di missione è di illustrare e valutare il contributo che esse apportano in termini di miglioramento del benessere sociale di soggetti e della collettività, a sostegno ed accompagnamento dei processi identitari e della dignità personale.

Il bilancio sociale, inoltre, permette di tracciare il percorso operativo della Fondazione G.B. Guzzetti ed il suo stato di salute. Il primo ci appare ricco ed il secondo sembra godere di buono stato, ma ancor più interessante è l’impostazione scelta che privilegia l’attenzione specifica verso i destinatari. In particolare, è importante sia l’attenzione riservata ai ragazzi incontrati nelle scuole, come indicatore di impegno verso la cultura della prevenzione, sia lo spazio dedicato alla loro espressione in merito al gradimento verso le attività realizzate.

Due note specifiche sul valore aggiunto del servizio consultoriale.

L’accoglienza nei servizi consultoriali, attraverso il libero accesso, conferma l’espressione di un’identità radicata nei territori e l’interesse ad ampliare la rete di collaborazione; inoltre, la sottolineatura del volontariato come opportunità di valorizzazione delle risorse territoriali dichiara una considerazione fondamentale verso tale ‘‘patrimonio intangibile’’, promotore della coesione sociale.

Una nota prospettica ancora è coerente con la sensibilità verso le comunità territoriali e viene presentata nei nuovi sviluppi orientati a rafforzare la prevenzione e la valutazione del rischio fisico e psicologico rispetto alla violenza domestica.

In conclusione, il bilancio sociale di missione esprime una dimensione dinamica, come processo di crescita della capacità della Federazione di rendicontare le proprie attività da un punto di vista sociale; esso permette di dare avvio ad un ‘‘circolo virtuoso’’ di ideazione-organizzazione-rendicontazione-verifica dei risultati, efficace per accrescere la responsabilità di quanti operano nella federazione e il coinvolgimento e la partecipazione di soggetti portatori di interesse, a vantaggio di un’attività efficiente, trasparente e sostenibile”.

 

Livia Cadei, presidente Felceaf

 

Per leggere il commento di Michele Rabaiotti, direttore di Fondazione Guzzetti, clicca qui.